I benefici dello stretching per muscoli e articolazioni
16 Giugno 2020
Quando fare stretching
22 Giugno 2020

Quante ore trascorriamo in ufficio?

Le attività lavorative sono sempre più prolungate e la quantità di ore passate in ufficio ha un peso rilevante rispetto all’arco dell’intera giornata. Per questo motivo molte aziende da diverso tempo si sono attrezzate con mobili da ufficio confortevoli e di ultima generazione.

In quest’articolo parleremo dell’importanza di una seduta comoda ed adeguata e di come poter evitare quei piccoli e grandi fastidi alla schiena derivati da una postura scorretta ed una vita lavorativa oltremodo sedentaria. Verrà fatto inoltre un piccolo accenno a semplici esercizi ed accorgimenti atti ad evitare danni a schiena e articolazioni.

 

La posizione del corpo durante il lavoro necessita di essere più comoda possibile. Gli uffici oggi, anche per obbligo di legge, devono avere un certo grado di comfort e sicurezza; le postazioni di lavoro infatti devono rispettare degli standard qualitativi. E’ molto importante mantenere una corretta postura alla scrivania per non imbattersi in dolori cervicali, lombari e molto altro!

Ore passate da seduti: come gestirle al meglio?

E’ buona norma innanzitutto seguire qualche semplice consiglio per non ritrovarsi, troppo di frequente, sul lettino di un medico fisioterapista con dolori urgenti da risolvere. Dal momento in cui, al mattino, ci sediamo ad una scrivania, dovremmo porre attenzione a questi accorgimenti:

 

  • regolare l’altezza della propria sedia e, dove possibile, anche della scrivania
  • tenere i piedi ben piantati a terra, creando possibilmente un angolo di 90° tra piedi e ginocchia (in questo caso potrebbe essere d’aiuto anche un apposito poggiapiedi per facilitare la postura)
  • controllare accuratamente la posizione della parte lombare della schiena e, se non adeguatamente appoggiata, avvalersi di un cuscino ergonomico creato ad hoc. Ricordarsi sempre che tra bacino e lombi deve esserci un’angolazione molto ampia.
  • tra gli occhi e lo schermo del terminale deve esserci una distanza di almeno 50-60 cm
  • lo schermo deve essere allineato allo sguardo e sempre centrale per evitare inutili sforzi alla cervicale e alla colonna vertebrale.
E’ molto importante inoltre:
  • tenere una posizione di 90° tra mouse e gomito e assicurarsi che quest’ultimo sia sempre appoggiato al tavolo di lavoro
  • lavorare in un ambiente confortevole, con parecchia luce all’interno e, cosa non irrilevante, armonico e rilassante.

Pause: ogni quanto è consigliato alzarsi per muovere i muscoli intorpiditi?

Durante l’arco di una giornata lavorativa è consigliabile concedersi alcune pause. Almeno tra un’ora e l’altra sarebbe buona abitudine alzarsi dalla propria postazione e camminare per almeno un paio di minuti; così facendo, i muscoli si riattivano e si porta ossigeno ad ogni parte del corpo. Se l’organizzazione del lavoro e il modello di operatività non lo concedono, si può estendere la pausa ogni due ore, approfittando della pausa normata di distacco dal pc.

Molto importante: non sono da sottovalutare i piccoli movimenti delle articolazioni come polsi e caviglie. Gli esperti, a riguardo, consigliano di svolgere alcuni piccoli esercizi di circonduzione di:

  • polsi
  • caviglie
  • collo

Come potete vedere, bastano poche e semplici regole, per migliorare le proprie giornate lavorative e la salute del vostro fisico.

 

FILIALE MILANO SRL
Sede Operativa e Show Room Via Santa Sofia, 27 20122, Milano
+39 02 6738 2999 info@filialemilano.it
Sede legale Viale Sarca, 336F, Edifico 16 20126, Milano

 

 

× WhatsApp