Ultravioletti: la nuova lotta al virus

Designer: è arrivata la vostra App
16 Novembre 2020
Piccolo ma grande: il nuovo depuratore Aeramax Pro Am II
23 Novembre 2020

Studi recenti hanno evidenziato l’efficacia dei raggi UV-C sulla lotta al Coronavirus SARS-CoV-2.

Studi a riguardo erano stati fatti già diverso tempo fa ma è proprio ora, con l’esigenza urgente di eliminare il Covid19, che il tema diviene ancor più interessante. Il gruppo Everest mette in commercio un prodotto atto a sconfiggere il Covid19 mediante raggi UV-C.

Raggi UV-C: come avviene l’uccisione dei virus?

I raggi UV-C riescono a rompere i legami delle molecole di DNA ed RNA che sono le principali componenti dei microrganismi infetti. La luce germicida è in grado di penetrare le molecole fino a neutralizzarne la potenza virulenta, sanificando i luoghi e rigenerando la salubrità degli stessi. V-C AIR è un sanificatore d’aria utilizzabile in ogni tipo di ambiente ma, come comprensibile, oggi molto presente in ospedali e cliniche.

UV-C AIR specifiche preziose

Generalmente i purificatori d’aria utilizzano filtri che bloccano particolati della misura di 0,3 μm quindi inadatti a bloccare i virus che invece sappiamo misurare 0,1 μm. Lo speciale meccanismo delle lampade di Taomedical blocca i virus tramite filtri in maglia di acciaio inox e ne rompono le molecole attraverso la radiazione ultravioletta.

Così facendo queste lampade sono efficaci nella distruzione di tutti gli organismi patogeni e tengono alla larga da infezioni di virus e batteri pericolosi per la nostra salute. Da non sottovalutare anche il potere che gli ultravioletti possiedono nei confronti dell’eliminazione di spore della muffa, anch’esse fonte di malattie respiratorie e altre patologie.

× WhatsApp